Prosecco Doc Imoco Conegliano - Megabox Ond. Del Savio Vallefoglia 3-1

PROSECCO DOC CONEGLIANO: Wolosz 2, Plummer 12, Fahr 11, Haak 28, Gennari 9, De Kruijf 13, De Gennaro (L), Carraro, Squarcini 5, Samedy 2, Gray n.e., Lubian n.e., Robinson n.e., Bardaro (L). All: Santarelli.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: D’Odorico 11, Aleksic 10, Hancock 3, Kosheleva 10, Furlan 1, Drews 17, Sirressi (L), Papa 6, Lázaro n.e., Piani 3, Mancini, Barbero, Berti n.e., Ioni (L). All.: Mafrici Arbitri: Puecher e Nava. Parziali: 25-27 (30’); 25–18 (25’); 25-17 (25’); 25-20 (28‘). Spettatori: 3481.

MVP: Wolosz.

 

CRONACA

Dura un set il segno della Megabox a Treviso: troppo forte Conegliano per sperare in un risultato diverso, anche se le Tigri hanno cercato, anche dopo il primo set vinto, di stare in partita fino all’ultimo punto del quarto set È la seconda sconfitta consecutiva, ma le ultime due partite sono state giocate contro le prime due della classe.

Mafrici mischia le carte nel primo set, lanciando nello starting six la ex Furlan. È muro-difesa il fondamentale protagonista, con Hancock in regia che risponde alla velocità del gioco che Wolosz impone a Conegliano. La Megabox è avanti 13-11, domina grazie a Kosheleva, poi arriva il 21-18 di Drews. Conegliano non molla,si guadagna con Haak addirittura il set point. Ai vantaggi sono però le Tigri Drews e D’Odorico a chiudere il parziale, con Sofia protagonista di un grande muro proprio su Haak.

Cambio di campo con atteggiamento più aggressivo delle Pantere di Conegliano (7-4), con Haak che continua a farsi sentire, tanto che il gioco viene fermato da Mafrici sul 10-4 per le gialloblù. Le Tigri non riescono a passare oltre la barricata e Papa torna in campo per Kosheleva. Plummer è dilagante (16-7), ma si vedono comunque sprazzi di bel gioco. Piani prende il posto di Drews, con Conegliano padrona (17-11 e poi 21-12); Papa che annulla il primo set point sul 24-18 e tocca a Fahr chiudere il parziale.

Il terzo set si mantiene in equilibrio fino al 16-13 per Conegliano, con Mafrici costretto a spendere un time out. Le Pantere non vogliono assolutamente permettere alle Tigri di recuperare fiducia e il gioco Squarcini è in grado di fare la differenza anche al servizio. Papa entra su Kosheleva e Mancini su Furlan (13-19), con un nuovo time out per Vallefoglia. La qualità delle venete si fa sentire, Santarelli gioca tutte le sue carte e la squadra lascia a 17 la Megabox.

Quattro decisivo set con le Pantere che continuano a non calare d’intensità e lasciano pochi margini alle ospiti biancoverdi: sull’1-6 arriva il time out per la Megabox,. Il muro-difesa di Conegliano non permette molto alle Tigri (3-11), nonostante Sirressi difenda l’impossibile. Mafrici continua a giocare tutte le carte a disposizione, la Megabox recupera fino al 9-14 con Saltarelli a fermare il gioco. Vallefoglia ci crede (17-1) e la partita sembra riaperta grazie a Papa e D’Odorico. Wolosz preme sull’acceleratore e Gennari chiude set e incontro.

LE DICHIARAZIONI

Wolosz: “Siamo contente del risultato, anche se Vallefoglia ci ha fatto faticare molto. È stata una partita difficile, perché abbiamo dovuto tirar fuori tutto quello che serviva per vincere. Brave loro a metterci in difficoltà”.

Papa: “È stata una partita combattuta dall’inizio alla fine. Abbiamo cercato di metterle in difficoltà, ma quando Conegliano alza il livello di gioco è difficile tenere il passo per chiunque. Stiamo continuando il nostro percorso di crescita per tornare al successo già dal prossimo incontro”.

 

Per maggiori informazioni

Novella Ferri

mail: ufficiostampa@megaboxvolley.it

mob.: +39.338.8237612  

Menu