Megabox si sveglia tardi a Cutrofiano

Netta sconfitta della Megabox Vallefoglia sul campo del Cuore di Mamma Cutrofiano, nuova capolista del girone Est del campionato di A2. Le tigri restano a quota 6 punti in classifica, con due vittorie ed una sconfitta..
Nel primo set le biancoverdi, che schieravano Saccomani opposto e Kramer e Bertaiola al centro, partivano bene, guadagnando subito tre lunghezze e mantenendosi avanti sino all’11 pari. Un errore di Kramer dava il primo vantaggio alle padrone di casa, che allungavano dal 19-19 con un break su un turno di battuta di Panucci. Sul 24-19 la Megabox annullava tre set.point, ma Quarchioni chiudeva al quarto.

Nel secondo set partiva di nuovo meglio la squadra di Bonafede, che inseriva prima Colzi e poi Costagli per Bertaiola e Saccomani: subito 3-0 e poi 8-5 (attacco di Bacchi). M’ Bra impattava a quota 10, poi Cutrofiano allungava inesorabilmente: sul 16-20 Bonafede provava Stafoggia per Pamio, ma la Megabox scivolava sempre più indietro, sino a chiudere sotto 25-18.

Nel terzo set il Cuore di Mamma cominciava di gran carriera: subito 6-1 con la scatenata Panucci, che firmava poi il 14-8 e il 17-10 (massimo vantaggio nel set). Ma non era finita: la Megabox trovava energie sufficienti per recuperare l’intero svantaggio. Un lungolinea di Stafoggia siglava il 21-21, ma di nuovo Panucci e un muro su Pamio chiudevano set e partita.

Pier Giuseppe Babbi, direttore sportivo della Megabox, dice: “Prima di tutto vanno fatti i complimenti a Cutrofiano: sapevamo che sono una squadra che difende moltissimo, ed anche stavolta è stato così. Onore al merito, hanno giocato un’ottima partita. Per noi si tratta di una lezione salutare, che ci riporta tutti con i piedi per terra. Non che ci fossimo illusi dopo le prime due vittorie: noi siamo una matricola. Ma in ogni caso partite del genere ci ricordano che in serie A il livello di attenzione e determinazione deve essere sempre al massimo. Stavolta abbiamo faticato ad imporre il nostro gioco, anche se nei primi due set eravamo partiti bene e nel terzo abbiamo completato una rimonta notevole sul 21 pari. Ci è mancata continuità, dobbiamo lavorare ancora più duramente sui nostri punti deboli. In ogni caso, il campionato è lungo e la voglia di sbucciarci le ginocchia in allenamento non ci manca”.

La giovanissima schiacciatrice delle tigri Alice Stafoggia racconta il suo positivo debutto in A2: “Sono molto felice della fiducia che mi ha dato l’allenatore, dandomi spazio in momenti importanti della partita. Ho cercato di dare il massimo, ero molto tranquilla e non mi sono tirata indietro. È stata una partita molto dura, alla fine del terzo set ci eravamo riprese ma non è bastato. Loro sono una buona squadra, sono bravissime in difesa dove non concedono nulla. Ci sono mancate un paio di difese in più per portare a casa la partita”.

 

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO-MEGABOX VALLEFOGLIA 3-0
CUTROFIANO: Menghi 10, Avenia 4, Panucci 12, Caneva 11, M’Bra 9, Quarchioni 9;  Ferrara (L), Salviato, Castaneda. N.e. Rizzieri, Pazienza, Tarantino. Morciano, Gorgoni. All. Carratù.

MEGABOX: Pamio 8, Kramer 9, Balboni 1, Bacchi 9, Bertaiola 6, Saccomani 3,  Bresciani (L), Durante, Colzi 3, Costagli 3, Ricci, Stafoggia 2. All. Bonafede.

ARBITRI: Gaetano e Zingaro.

PARZIALI: 25-22 (25’), 25-18 (25’), 25-22 (34’)

 

Cutrofiano, 4 ottobre 2020.

Menu