Megabox, pagata la stanchezza: ora sotto con la Coppa

l Direttore sportivo Piergiuseppe Babbi analizza con l’abituale pacatezza la netta sconfitta subita dalla Megabox sul campo della Green Warriors Sassuolo, che ha saputo mettere sotto le tigri sin dall’inizio della partita, strappando una vittoria meritata che ne rilancia le quotazioni in chiave play-off: “Complimenti a Sassuolo, hanno confermato di essere un’ottima squadra: giovane, piena di energia e di qualità. Hanno difeso, murato e rigiocato tantissimo, meritando pienamente la vittoria. Del resto sono arrivati quinti in un girone dove si sono confrontati con squadre di alto livello. Abbiamo visto giovedì come anche Marsala sia un’ottima squadra. Da adesso in poi ogni partita ci metterà di fronte formazioni di questo tipo. Da parte nostra, abbiamo sprecato un vantaggio importante nel terzo set che poteva, se portato a casa come era nelle nostre possibilità, dare la svolta alla partita. Detto questo, e non valga come scusa, abbiamo pagato alla distanza la durissima partita di giovedì contro Marsala. Comunque, non c’è tempo per rimpianti e recriminazioni: ora sotto con la Coppa Italia, dove ci troveremo di fronte mercoledì la squadra più in forma di tutto il campionato: la CBF Balducci Macerata, reduce da dieci vittorie di fila e squadra che sin dall’inizio della stagione consideravamo come la meglio attrezzata per la promozione. Ci hanno già battuto due volte quest’anno, vogliamo prenderci la rivincita”.

La Megabox affronterà mercoledì 10 marzo alle 17.30 al PalaDionigi le cugine maceratesi nella semifinale di Coppa Italia di A2. La vincente affronterà la vincente dell’altra semifinale tra Lpm Bam Mondovì e Eurospin Ford Sara Pinerolo nella finale di Rimini, in programma domenica 14 marzo.

 

 

Vallefoglia, 8 marzo 2021.

Menu