Venerdì al PalaDionigi allenamento con Macerata (ore 16.30)

“Sapevamo che sarebbe stato difficile portare a casa punti da Conegliano: sono una grandissima squadra e noi abbiamo provato a metterle in difficoltà, forzando la battuta. A tratti ci siamo riusciti, ma quando anche loro hanno iniziato ad alzare il livello del loro servizio abbiamo fatto fatica a fare cambio palla con regolarità e a tenere il loro ritmo di gioco”. Andrea Mafrici torna alla partita di sabato sera a Treviso, con le prime della classe. Una trasferta proibitiva dalla quale le Tigri sono uscite sconfitte, ma a testa alta: un set vinto, il primo, e diverse cose buone che serviranno per le partite più abbordabili che sono davanti. Due sconfitte consecutive con Scandicci e Conegliano, ma anche tante cose positive dal doppio 1-3: “Stiamo crescendo giorno dopo giorno in qualità e consapevolezza dei nostri mezzi. Dobbiamo essere più continui in alcuni fondamentali, ma le ragazze stanno lavorando sodo, siamo sulla strada giusta”.

Le statistiche delle prime 16 giornate hanno detto che la Megabox è terz’ultima per punti realizzati (945, con le prime 8 della classifica che sono oltre 1.000), che Maja Aleksic sta scalando la graduatoria delle top blocker (è settima con 40 muri, prima Gray di Pinerolo con 56), che Micha Hancock è decima tra le top server (14 vincenti, con Antropova e Karakurt prime con 27) e che D’Odorico è diventata la top receiver della Megabox (113 ricezioni positive, contro le 181 di Fersino, che è prima).

Ora il campionato si ferma per lasciare spazio alla Coppa Italia e la classifica, dopo due partite del girone del ritorno, dice che c’è un gruppo di squadre che lotta per lo scudetto, un gruppone che ambisce a un posto nei play-off e 3 squadre che lottano per la salvezza. “La Megabox è tra quelle che ambiscono ad entrare nei play-off – dice convinto l’allenatore biancoverde -. Tutto si deciderà negli scontri diretti: sono quelle le partite nelle quali non possiamo permetterci di sbagliare”. Ecco che la pausa del campionato servirà “per consolidare i nostrisistemi di gioco e favorire l’inserimento dalle ultime arrivate”. Drews, Furlan, Lázaro: a che punto è il loro inserimento? “Si sono inserite subito bene nel gruppo e nei nostri sistemi di gioco – risponde Mafrici -. Bisogna ancora mettere a punto delle cose, come è normale che sia, però da parte loro c’è tanta disponibilità e voglia, che permetteranno di accorciare di gran lunga i tempi”. Venerdì a Montecchio (PalaDionigi alle ore 16.30, ingresso libero) è in programma un allenamento congiunto con Macerata: un’occasione per “provare situazioni diverse senza la pressione del punteggio, che ci serviranno per crescere ulteriormente”.

 

Per maggiori informazioni

Novella Ferri

mail: ufficiostampa@megaboxvolley.it

mob.: +39.338.8237612  

Menu